Regolamento

ASSOCIAZIONE ITALIANA DI COLTURE CELLULARI (ONLUS-AICC)

Art. 1
Il Consiglio Direttivo della ONLUS-AICC è formato da un Presidente, da un Vice Presidente, da un Segretario, da un Tesoriere e da due Consiglieri. E' inoltre Membro di diritto per un quadriennio il Presidente del Consiglio uscente (Past-President). Il Presidente, il Vice Presidente e quattro Consiglieri sono eletti dall'Assemblea dei Soci. Il Segretario ed il Tesoriere sono designati dal Presidente che, preferibilmente, affida tali incarichi a due dei Consiglieri eletti.

Art. 2
I Membri del Consiglio Direttivo durano in carica quattro anni. Essi possono essere rieletti più volte ad eccezione del Presidente che non può essere eletto consecutivamente più di due volte. Tutte le cariche sociali decorrono a partire dal 1 gennaio del nuovo quadriennio e devono essere rinnovate prima della scadenza naturale.

Art. 3
In caso di dimissioni di uno o più Consiglieri, subentrano automaticamente quei Soci che risultano successivi nella lista di votazione. Se il Consigliere dimissionario assumeva l'incarico di Segretario o Tesoriere, il Presidente procederà alla designazione di tale carica, secondo lo spirito dell'art. 1. In caso di dimissioni o di impedimento permanente del Presidente, la presidenza viene assunta dal Vice Presidente. In tal caso, il Consigliere che ha ottenuto il maggior numero di voti alle ultime elezioni assume la carica di Vice Presidente. Se tale Consigliere è il Segretario o il Tesoriere, esso conserva ad interim le due cariche fino alla scadenza del mandato. La stessa procedura viene adottata in caso di dimissioni o di impedimento permanente del Vice Presidente. In entrambi i casi subentra quale Consigliere il Socio che ha ottenuto il maggior numero dei voti tra i non eletti.

Art. 4
Il Consiglio Direttivo approva l'ammissione di nuovi Soci ordinari e sostenitori che abbiano presentato domanda scritta di iscrizione. Possono essere nominati "Soci ordinari" le persone fisiche che aderiscano alle finalità dell'Associazione stabilite dall'art. 2 dello Statuto. In particolare, i Soci ordinari della ONLUS-AICC devono svolgere, al momento della domanda, documentata attività tecnico-scientifica e non esercitare attività commerciale. Possono essere nominati "Soci sostenitori" le persone fisiche, gli enti, le società e le ditte che, in base all'art. 4 dello Statuto, "contribuiscono con più rilevanti mezzi economici alla realizzazione delle finalità dell'Associazione". I Soci sostenitori partecipano alle Assemblee ed hanno diritto di voto mediante il loro legale rappresentante o colui che è stato designato al momento dell'iscrizione. Le decisioni del Consiglio Direttivo sull'ammissione di nuovi Soci sono insindacabili.

Art. 5
I Soci ordinari possono ottenere, facendone richiesta al Segretario dell'Associazione, l'indirizzario dei Soci purché questo venga usato esclusivamente per diffondere informazioni relative ad iniziative volte al perseguimento delle finalità sociali (convegni, corsi, incontri di studio, ecc.). I Soci sostenitori possono ottenere, facendone richiesta al Segretario dell'Associazione, l'indirizzario dei Soci purché questo venga usato esclusivamente per diffondere informazioni relative a prodotti e/o apparecchiature di interesse per gli utilizzatori delle colture cellulari. Gli indirizzari ottenuti non possono assolutamente essere trasmessi a terzi, costituendo ciò violazione delle vigenti norme sulla riservatezza dei dati personali.

Art. 6
I Soci ordinari ed i Soci sostenitori sono considerati decaduti dall'Associazione se morosi da oltre due anni.

Art. 7
Il Consiglio Direttivo può proporre ad ogni Assemblea ordinaria la nomina di un Socio Emerito e di un Socio Onorario.

Art. 8
Il Consiglio Direttivo può proporre all'Assemblea l'espulsione del Socio la cui attività si renda incompatibile con gli interessi morali, scientifici o materiali dell'Associazione.

Art. 9
Il Consiglio Direttivo sovraintende all'organizzazione dei Congressi dell'Associazione ed è responsabile del contenuto scientifico dei Congressi stessi. Qualora nel corso dell'anno vengano organizzate più iniziative, il Consiglio Direttivo stabilisce in quale di queste debba essere convocata l'Assemblea ordinaria annuale dei Soci.

Art. 10
Le funzioni generali del Consiglio Direttivo sono stabilite dall'art. 14 dello Statuto. Le attribuzioni del Presidente, del Segretario e del Tesoriere sono stabilite, rispettivamente, dagli articoli 15, 16 e 17 dello Statuto.

Art. 11
Il Consiglio Direttivo deve presentare all'Assemblea annuale dei Soci una relazione sull'attività svolta. La relazione viene presentata all'Assemblea dal Presidente o, in sua assenza, dal Vice Presidente.

Art. 12
Ad ogni riunione del Consiglio Direttivo vengono stabilite sede e data della riunione successiva.

Art. 13
Regolamento elettorale

a) Possono partecipare alle operazioni di voto tutti coloro che risultano Soci da almeno tre mesi e sono in regola con il pagamento della quota sociale sei ore prima dell'inizio dell'Assemblea dedicata alle votazioni per il rinnovo delle cariche. I Soci sostenitori, se costituiti da associazioni od enti collettivi, hanno diritto al voto mediante un loro rappresentante legale o colui che è stato designato al momento dell'iscrizione all'Associazione.

b) Ogni Socio ha diritto ad un voto e può farsi rappresentare da un altro Socio mediante delega scritta. Ogni Socio che partecipa all'Assemblea può presentare una sola delega.

c) Solo coloro che risultano Soci ordinari da almeno tre mesi e sono in regola con il pagamento delle quote sociali possono essere eletti a Membri del Consiglio Direttivo. I Membri del Collegio dei Revisori dei Conti possono essere eletti anche tra i non Soci dell'Associazione.

d) Le operazioni di voto comprendono: nomina della Commissione Elettorale, designazione dei candidati, votazione, proclamazione degli eletti.

e) La Commissione Elettorale è costituita da un Presidente e da due Membri ed è eletta dall'Assemblea con voto palese

f) Il Tesoriere consegna al Presidente della Commissione Elettorale l'elenco dei Soci aventi diritto al voto, secondo quanto disposto dal precedente punto a).

g) Possono essere presentate dai Soci designazioni di candidati sia come nomi singoli che in forma di liste.

h) Si usano due schede distinte: una per l'elezione del Presidente, del Vice Presidente e di quattro Consiglieri e l'altra per l'elezione dei due Revisori dei Conti. Si può votale lo stesso nome per l'elezione delle varie cariche. Tuttavia, i voti ottenuti da un Socio come Presidente o Vice Presidente non possono essere sommati a quelli eventualmente ottenuti dallo stesso Socio come Consigliere, e viceversa.

i) Per l'elezione del Presidente e del Vice Presidente si può esprimere una sola preferenza; in caso contrario, il voto viene annullato. Per l'elezione dei Consiglieri si possono esprimere non più di quattro preferenze. Se la scheda contiene più di quattro nominativi vengono considerati validi i primi quattro. Per l'elezione dei Revisori dei Conti si possono esprimere non più di due preferenze. Se la scheda contiene più di due nominativi vengono considerati validi i primi due.

l) Al termine dello spoglio il Presidente della Commissione Elettorale comunica all'Assemblea i risultati della votazione e proclama gli eletti.

m) Risultano eletti Presidente e Vice Presidente quei Soci che hanno ottenuto la maggioranza relativa dei voti per la rispettiva carica. Risultano eletti Consiglieri i quattro Soci che hanno ottenuto il maggior numero di voti per tale carica. Risultano eletti Revisori dei Conti i due candidati che hanno ottenuto il maggior numero di preferenze; il terzo in graduatoria risulta Membro supplente.

Art. 14
Le proposte di modifica al presente Regolamento devono essere indirizzate al Presidente della ONLUS-AICC e devono pervenire almeno tre mesi prima della data di convocazione di una Assemblea dei Soci. Le modifiche devono essere approvate dall'Assemblea con voto palese, con la mggioranza semplice dei presenti aventi diritto al voto. L'Assemblea può delegare il Consiglio Direttivo all'espletamento di un referendum per modificare articoli del Regolamento.